Per quale secolarismo? Repubblicanesimo e liberalismo alla prova