Il catalogo musicale pop e il cinema delle emozioni: il caso "Yuppi Du" (1975)