Research has been a core competence in doctoral training from the beginning. In recent years, however, the global transformation of the world of work and the consequent Higher Education revolution have given rise to a significant rethinking of these paths. PhD student heuristic habitus acquisition remains an unavoidable and foundational element but the heterogeneity of the outgoing professional profiles (professional researchers or researching professionals) leads us to reflect on research training. Research method skills, in particular, will occupy a very diversified space according to the employment outcomes. This contribution presents the results of an empirical survey on research training practices in Italian doctorates focusing on the area of pedagogy

La formazione alla ricerca costituisce, sin dalle origini, l’obiettivo fondamentale della preparazione dottorale; negli ultimi anni, tuttavia, le trasformazioni globali del mondo del lavoro e la conseguente rivoluzione della Higher Education hanno dato origine ad un significativo ripensamento di tali percorsi. Se l’acquisizione di un habitus euristico del dottorando resta un elemento ineliminabile e fondativo, l’eterogeneità dei profili professionali in uscita (professional researchers o researching professionals) induce a riflettere sulle modalità di formazione alla ricerca e, soprattutto, ai metodi di ricerca e alle competenze operative connesse che potranno occupare uno spazio molto diversificato a seconda degli esiti occupazionali. Nel contributo, che si concentra sul dottorato di area pedagogica, sono presentati degli esiti di una rilevazione empirica sulle pratiche di formazione alla ricerca in Italia.

Lisimberti, C., Formare alla ricerca nel dottorato di area Social sciences and Humanities: il caso della Pedagogia, <<PEDAGOGIA OGGI>>, 2020; (1): 151-167 [http://hdl.handle.net/10807/159606]

Formare alla ricerca nel dottorato di area Social sciences and Humanities: il caso della Pedagogia

Lisimberti, Cristina
2020

Abstract

La formazione alla ricerca costituisce, sin dalle origini, l’obiettivo fondamentale della preparazione dottorale; negli ultimi anni, tuttavia, le trasformazioni globali del mondo del lavoro e la conseguente rivoluzione della Higher Education hanno dato origine ad un significativo ripensamento di tali percorsi. Se l’acquisizione di un habitus euristico del dottorando resta un elemento ineliminabile e fondativo, l’eterogeneità dei profili professionali in uscita (professional researchers o researching professionals) induce a riflettere sulle modalità di formazione alla ricerca e, soprattutto, ai metodi di ricerca e alle competenze operative connesse che potranno occupare uno spazio molto diversificato a seconda degli esiti occupazionali. Nel contributo, che si concentra sul dottorato di area pedagogica, sono presentati degli esiti di una rilevazione empirica sulle pratiche di formazione alla ricerca in Italia.
Italiano
Lisimberti, C., Formare alla ricerca nel dottorato di area Social sciences and Humanities: il caso della Pedagogia, <<PEDAGOGIA OGGI>>, 2020; (1): 151-167 [http://hdl.handle.net/10807/159606]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/159606
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact