Angelo Colocci e gli studi romanzi