Le persone, nell'arco del ciclo di vita, si trovano ad affrontare sfide che impattano sul benessere e sulla gestione della loro vita a più livelli: personale, familiare e sociale. Lo sperimentare alcune transizioni, sia personali sia familiari, può influire notevolmente anche sulla vita produttiva e lavorativa, e avere dunque ricadute sulla vita nelle organizzazioni. Tali transizioni sono spesso invisibili ma hanno inevitabilmente un impatto sulla vita professionale. Il termine transizione indica periodi di ‘crisi’, conseguenti ad un evento che modifica in modo molto significativo la vita personale e familiare e richiede infatti un processo di ridefinizione affinché si possa trovare un nuovo equilibrio. Oggetto specifico del presente contributo sono due transizioni familiari (separazione e malattia) esplorate in relazione all'ambito lavorativo, cioè all'impatto e al cambiamento che esse generano nella sfera lavorativa

Mazzucchelli, S., Giuliani, C., Bosoni, M. L., Gorli, M., Il lavoro e l’impatto delle transizioni silenziose: malattia e separazione coniugale, in Claudia Manzi, S. M. (ed.), Famiglia e lavoro: intrecci possibili, Vita e Pensiero, Milano, Milano 2020: 125- 146 [http://hdl.handle.net/10807/155207]

Il lavoro e l’impatto delle transizioni silenziose: malattia e separazione coniugale

Mazzucchelli
Primo
;
Sara; Giuliani
Secondo
;
Cristina; Bosoni
Penultimo
;
Maria Letizia; Gorli
2020

Abstract

Le persone, nell'arco del ciclo di vita, si trovano ad affrontare sfide che impattano sul benessere e sulla gestione della loro vita a più livelli: personale, familiare e sociale. Lo sperimentare alcune transizioni, sia personali sia familiari, può influire notevolmente anche sulla vita produttiva e lavorativa, e avere dunque ricadute sulla vita nelle organizzazioni. Tali transizioni sono spesso invisibili ma hanno inevitabilmente un impatto sulla vita professionale. Il termine transizione indica periodi di ‘crisi’, conseguenti ad un evento che modifica in modo molto significativo la vita personale e familiare e richiede infatti un processo di ridefinizione affinché si possa trovare un nuovo equilibrio. Oggetto specifico del presente contributo sono due transizioni familiari (separazione e malattia) esplorate in relazione all'ambito lavorativo, cioè all'impatto e al cambiamento che esse generano nella sfera lavorativa
Italiano
Famiglia e lavoro: intrecci possibili
9788834341643
Vita e Pensiero, Milano
Mazzucchelli, S., Giuliani, C., Bosoni, M. L., Gorli, M., Il lavoro e l’impatto delle transizioni silenziose: malattia e separazione coniugale, in Claudia Manzi, S. M. (ed.), Famiglia e lavoro: intrecci possibili, Vita e Pensiero, Milano, Milano 2020: 125- 146 [http://hdl.handle.net/10807/155207]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/155207
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact