In base all’art. 33 D.Lgs. n. 22/1997 (oggi, art. 216 D.Lgs. n. 152/2006) l’attivita` di recupero di rifiuti puo` essere avviata decorsi novanta giorni dalla comunicazione di inizio attivita` alla Provincia territorialmente competente; tuttavia, sebbene la comunicazione medesima sortisca l’effetto operativo di legittimare l’attivita` con il decorso dei termini di legge, e` fatto salvo il potere della Provincia di vietare non solo l’inizio dell’attivita` , ma anche la sua prosecuzione in caso di riscontro dell’assenza dei requisiti prescritti: ne consegue che il controllo e` esercitabile anche successivamente alla decorrenza del termine per l’inizio attivita` , senza che sia necessaria la rimozione di alcun provvedimento di assenso tacito e senza che possa configurarsi una consumazione del potere inibitorio.

Cerbo, P., Comunicazione di inizio attività e potere di inibire la prosecuzione dell’attività di recupero dei rifiuti, <<URBANISTICA E APPALTI>>, 2012; (Febbraio): 232-236 [http://hdl.handle.net/10807/14604]

Comunicazione di inizio attività e potere di inibire la prosecuzione dell’attività di recupero dei rifiuti

Cerbo, Pasquale
2012

Abstract

In base all’art. 33 D.Lgs. n. 22/1997 (oggi, art. 216 D.Lgs. n. 152/2006) l’attivita` di recupero di rifiuti puo` essere avviata decorsi novanta giorni dalla comunicazione di inizio attivita` alla Provincia territorialmente competente; tuttavia, sebbene la comunicazione medesima sortisca l’effetto operativo di legittimare l’attivita` con il decorso dei termini di legge, e` fatto salvo il potere della Provincia di vietare non solo l’inizio dell’attivita` , ma anche la sua prosecuzione in caso di riscontro dell’assenza dei requisiti prescritti: ne consegue che il controllo e` esercitabile anche successivamente alla decorrenza del termine per l’inizio attivita` , senza che sia necessaria la rimozione di alcun provvedimento di assenso tacito e senza che possa configurarsi una consumazione del potere inibitorio.
Italiano
Cerbo, P., Comunicazione di inizio attività e potere di inibire la prosecuzione dell’attività di recupero dei rifiuti, <<URBANISTICA E APPALTI>>, 2012; (Febbraio): 232-236 [http://hdl.handle.net/10807/14604]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/14604
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact