Chierici, santi e farabutti. Giampiero Neri e il ruolo degli intellettuali