They are two contemporaries of Aristotle: the tragic interpreter Theodore of Athens and the comedian Parmenon, around which anecdotes flourished. They were two very experienced artists in the art of naturalistic mimesis. A mimesis that went even beyond the competition with reality: in fact, their perfect imitations had effects on the audience that the real experiences did not obtain because of the sensitive and emotional barriers (as also the Aristotelian reflection states). Both actors gave significant contributions to the evolution of the art of dramatic acting, in a century in which the actor becomes even more important than the poet.

Si analizzano in parallelo le testimonianze sull’attività artistica di due attori del IV sec. a.C. e contemporanei d’Aristotele, l’interprete tragico Teodoro di Atene e il comico Parmenone, attorno ai quali fiorirono aneddoti che restituiscono soprattutto le immagini di due artisti molto esperti nell’arte di una mimesis naturalistica. Una mimesi che andava addirittura oltre la gara con la realtà: infatti le loro imitazioni sortivano effetti che le esperienze reali non ottenevano a causa delle barriere sensitive ed emotive, come anche la riflessione aristotelica dimostra. Entrambi gli attori diedero significativi contributi all’evoluzione dell’arte della recitazione drammatica, in un secolo nel quale l’attore diventa anche più importante del poeta.

Matelli, E., L’arte mimetica di due attori del IV sec. a.C.: il tragico Teodoro di Atene e il comico Parmenone, <<AEVUM ANTIQUUM>>, 2019; 2019 (17): 119-138 [http://hdl.handle.net/10807/127733]

L’arte mimetica di due attori del IV sec. a.C.: il tragico Teodoro di Atene e il comico Parmenone

Matelli, Elisabetta
Primo
2019

Abstract

Si analizzano in parallelo le testimonianze sull’attività artistica di due attori del IV sec. a.C. e contemporanei d’Aristotele, l’interprete tragico Teodoro di Atene e il comico Parmenone, attorno ai quali fiorirono aneddoti che restituiscono soprattutto le immagini di due artisti molto esperti nell’arte di una mimesis naturalistica. Una mimesi che andava addirittura oltre la gara con la realtà: infatti le loro imitazioni sortivano effetti che le esperienze reali non ottenevano a causa delle barriere sensitive ed emotive, come anche la riflessione aristotelica dimostra. Entrambi gli attori diedero significativi contributi all’evoluzione dell’arte della recitazione drammatica, in un secolo nel quale l’attore diventa anche più importante del poeta.
Italiano
Matelli, E., L’arte mimetica di due attori del IV sec. a.C.: il tragico Teodoro di Atene e il comico Parmenone, <<AEVUM ANTIQUUM>>, 2019; 2019 (17): 119-138 [http://hdl.handle.net/10807/127733]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/127733
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact