La decorazione non finita della "Chronica urbis Mediolanensis", ms. della Bibliothèque nationale de France, Lat. 4946, fu probabilmente commissionata da Giovanni Visconti (!339/1342-1354), individuabile nel vescovo raffigurato all'inizio del codice e affidata a una bottega ispirata al Maestro del Pantheon, che sviluppa con fantasiosa ricchezza iconografica e decorativa il suo illusionismo naturalistico, che vuole nobilitare il passato glorioso di Milano.

Rossi, M., Un contributo figurativo alla Milano di Giovanni Visconti: la Chronica urbis lat. 4946, <<RIVISTA DI STORIA DELLA MINIATURA>>, 2018; (22): 74-77 e 9 [http://hdl.handle.net/10807/126356]

Un contributo figurativo alla Milano di Giovanni Visconti: la Chronica urbis lat. 4946

Rossi, Marco
Primo
Resources
2018

Abstract

La decorazione non finita della "Chronica urbis Mediolanensis", ms. della Bibliothèque nationale de France, Lat. 4946, fu probabilmente commissionata da Giovanni Visconti (!339/1342-1354), individuabile nel vescovo raffigurato all'inizio del codice e affidata a una bottega ispirata al Maestro del Pantheon, che sviluppa con fantasiosa ricchezza iconografica e decorativa il suo illusionismo naturalistico, che vuole nobilitare il passato glorioso di Milano.
Italiano
Rossi, M., Un contributo figurativo alla Milano di Giovanni Visconti: la Chronica urbis lat. 4946, <<RIVISTA DI STORIA DELLA MINIATURA>>, 2018; (22): 74-77 e 9 [http://hdl.handle.net/10807/126356]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/126356
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact