A chi serve "l'eccezionalità" del regime iraniano