Una nuova borghesia produttiva esiste. La via italiana per uscire dalla crisi