Con il progressivo recente miglioramento della congiuntura economica, si è ridotta la vulnerabilità finanziaria delle imprese. Il calo del debito e il corrispondente rafforzamento patrimoniale hanno contribuito al graduale riequilibrio della loro struttura finanziaria; resta comunque elevata, soprattutto per le imprese di piccola e media dimensione, la dipendenza dal finanziamento bancario. E’ vero inoltre che, sebbene le politiche di offerta siano diventate più espansive, la dinamica del credito è risultata molto eterogenea, riflettendo la diversa rischiosità e dimensione della clientela. In tale ambito si colloca il credito agrario, uno strumento che può mettere in relazione da un lato l’impresa agricola, con i suoi punti di forza e punti di debolezza, con le sue rischiosità ma anche con le sue capacità innovative ed espansive, e dall’altro lato l’Istituto di credito, con il suo vincolo patrimoniale in funzione della rischiosità degli investimenti, ma anche con la sua necessità di far ruotare il denaro raccolto a sostegno di attività economiche di ampio respiro finanziario. L'analisi assume come realtà di riferimento il credito agrario in Lombardia e in Italia

Tirelli Palummeri, L., Finanziamento alle imprese agricole e ruolo degli Istituti di credito, in Pieri, R., Pretolani, R. (ed.), Il sistema agro-alimentare della Lombardia - Rapporto 2016, Franco Angeli, Milano 2016: 241- 255 [http://hdl.handle.net/10807/95254]

Finanziamento alle imprese agricole e ruolo degli Istituti di credito

Tirelli Palummeri, Lucia
Primo
2016

Abstract

Con il progressivo recente miglioramento della congiuntura economica, si è ridotta la vulnerabilità finanziaria delle imprese. Il calo del debito e il corrispondente rafforzamento patrimoniale hanno contribuito al graduale riequilibrio della loro struttura finanziaria; resta comunque elevata, soprattutto per le imprese di piccola e media dimensione, la dipendenza dal finanziamento bancario. E’ vero inoltre che, sebbene le politiche di offerta siano diventate più espansive, la dinamica del credito è risultata molto eterogenea, riflettendo la diversa rischiosità e dimensione della clientela. In tale ambito si colloca il credito agrario, uno strumento che può mettere in relazione da un lato l’impresa agricola, con i suoi punti di forza e punti di debolezza, con le sue rischiosità ma anche con le sue capacità innovative ed espansive, e dall’altro lato l’Istituto di credito, con il suo vincolo patrimoniale in funzione della rischiosità degli investimenti, ma anche con la sua necessità di far ruotare il denaro raccolto a sostegno di attività economiche di ampio respiro finanziario. L'analisi assume come realtà di riferimento il credito agrario in Lombardia e in Italia
Italiano
Il sistema agro-alimentare della Lombardia - Rapporto 2016
978-88-917-5114-0
Franco Angeli
Tirelli Palummeri, L., Finanziamento alle imprese agricole e ruolo degli Istituti di credito, in Pieri, R., Pretolani, R. (ed.), Il sistema agro-alimentare della Lombardia - Rapporto 2016, Franco Angeli, Milano 2016: 241- 255 [http://hdl.handle.net/10807/95254]
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Pagine da Lombardia 12 2016.pdf

non disponibili

Tipologia file ?: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Non specificato
Dimensione 162.89 kB
Formato Unknown
162.89 kB Unknown   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/95254
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact