Nel contesto di erogazione dei servizi sanitari, per far fronte alle dinamiche di costante crescita della spesa e di progressiva riduzione delle risorse disponibili, si sono aperti spazi per una riorganizzazione delle prassi operative e dei processi produttivi interni alle organizzazioni attingendo a strategie e pratiche manageriali improntate all’approccio lean. Quello che interessa a manager e policy maker è capire l’effettiva replicabilità ed efficacia di questi modelli al caso specifico della sanità. Il presente contributo, attraverso un’estesa revisione della letteratura scientifica nazionale ed internazionale, intende provare a rispondere a questo quesito fornendo una panoramica sulle condizioni organizzative e di contesto agevolanti l’implementazione, lo sviluppo e la sostenibilità di iniziative lean nelle organizzazioni sanitarie. Riclassificando i numerosi elementi emersi a partire dai contributi presenti in letteratura, sono state identificate sette macro categorie di condizioni organizzative che è necessario presidiare quando si adotta ed implementa una strategia di cambiamento improntata sul modello lean in sanità: (i) integrazione tra il programma di cambiamento e la strategia aziendale; (ii) coinvolgimento dei professionisti e commitment della direzione strategica; (iii) gestione del cambiamento (change management) e cultura organizzativa; (iv) disponibilità di risorse e assetti organizzativi; (v) organizzazione per processi; (vi) sistemi informativi e tecnologie; (vii) lay-out e organizzazione degli spazi.

Centauri, F., Marsilio,, Villa, S., Condizioni organizzative per l’implementazione delle logiche lean in sanità, in Ferretti A., T. P. B. S. C. G. (ed.), Lean Healthcare: il caso dell’AOU senese, Franco Angeli, Milano 2016: 12- 26 [http://hdl.handle.net/10807/94272]

Condizioni organizzative per l’implementazione delle logiche lean in sanità

Centauri, Federica
Primo
;
Villa, Stefano
Ultimo
2016

Abstract

Nel contesto di erogazione dei servizi sanitari, per far fronte alle dinamiche di costante crescita della spesa e di progressiva riduzione delle risorse disponibili, si sono aperti spazi per una riorganizzazione delle prassi operative e dei processi produttivi interni alle organizzazioni attingendo a strategie e pratiche manageriali improntate all’approccio lean. Quello che interessa a manager e policy maker è capire l’effettiva replicabilità ed efficacia di questi modelli al caso specifico della sanità. Il presente contributo, attraverso un’estesa revisione della letteratura scientifica nazionale ed internazionale, intende provare a rispondere a questo quesito fornendo una panoramica sulle condizioni organizzative e di contesto agevolanti l’implementazione, lo sviluppo e la sostenibilità di iniziative lean nelle organizzazioni sanitarie. Riclassificando i numerosi elementi emersi a partire dai contributi presenti in letteratura, sono state identificate sette macro categorie di condizioni organizzative che è necessario presidiare quando si adotta ed implementa una strategia di cambiamento improntata sul modello lean in sanità: (i) integrazione tra il programma di cambiamento e la strategia aziendale; (ii) coinvolgimento dei professionisti e commitment della direzione strategica; (iii) gestione del cambiamento (change management) e cultura organizzativa; (iv) disponibilità di risorse e assetti organizzativi; (v) organizzazione per processi; (vi) sistemi informativi e tecnologie; (vii) lay-out e organizzazione degli spazi.
Italiano
Lean Healthcare: il caso dell’AOU senese
9788891740250
Franco Angeli
Centauri, F., Marsilio,, Villa, S., Condizioni organizzative per l’implementazione delle logiche lean in sanità, in Ferretti A., T. P. B. S. C. G. (ed.), Lean Healthcare: il caso dell’AOU senese, Franco Angeli, Milano 2016: 12- 26 [http://hdl.handle.net/10807/94272]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/94272
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact