Tra letture domestiche e devozione privata