Partendo dai giochi tra due agenti per poi passare al caso di n si forniscono gli elementi essenziali per caratterizzare i problemi posti dalla proprietà comune soprattutto in termini di efficienza dell’uso del bene che ne è oggetto. Si discutono inoltre le condizioni in cui questa forma di detenzione è ottimale ed i problemi di incentivazione alla loro produzione.

Beretta, C. L., Merzoni, G. S., Proprietà comune, <<Quaderni del Dipartimento di Economia internazionale delle Istituzioni e dello Sviluppo>>, 2016; 2016 (1601): 1-58 [http://hdl.handle.net/10807/93100]

Proprietà comune

Beretta, Carlo Luigi;Merzoni, Guido Stefano
2016

Abstract

Partendo dai giochi tra due agenti per poi passare al caso di n si forniscono gli elementi essenziali per caratterizzare i problemi posti dalla proprietà comune soprattutto in termini di efficienza dell’uso del bene che ne è oggetto. Si discutono inoltre le condizioni in cui questa forma di detenzione è ottimale ed i problemi di incentivazione alla loro produzione.
Italiano
Quaderni del Dipartimento di Economia internazionale delle Istituzioni e dello Sviluppo
9788834333594
Vita e Pensiero Pubblic University:Largo Gemelli 1, I 20123 Milan Italy:011 39 02 72342310, 011 39 2 72342370, EMAIL: redazione.vp@unicatt.it, Fax: 011 39 02 72342974
Beretta, C. L., Merzoni, G. S., Proprietà comune, <<Quaderni del Dipartimento di Economia internazionale delle Istituzioni e dello Sviluppo>>, 2016; 2016 (1601): 1-58 [http://hdl.handle.net/10807/93100]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/93100
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact