L’insegnante del nostro tempo storico lavora con classi sempre più complesse. Centrale rimane il suo ruolo rispetto alla possibilità di rendere il contesto classe uno spazio inclusivo per tutti gli alunni nell’ottica di una scuola senza esclusi. In una società sempre più atta alla velocità, sempre più attratta dalla “piazza mediatica” il docente deve trovare, e ri-trovare, la sua collocazione ripartendo dalla gestione della classe come unica strategia per sollecitare la partecipazione degli alunni, per rendere i contesti formativi più capaci di cogliere gli aspetti necessari per rispondere ai bisogni dell’hic et nunc degli allievi, per riaccendere la passione delle giovani leve verso il processo educativo e di crescita, a maggior ragione nel contesto universitario. La scuola, le università intese come palestra di vita, vivono della e nella competente guidance dell’insegnante che conduce la classe verso il cammino educativo. La classe, come comunità in azione, è luogo d’incontro e confronto autentico, sito per eccellenza dell’uomo-con-l’uomo che, nelle mani del bravo docente, diventa “proficuo ambiente di lavoro” .

D'alonzo, L., Carruba, M. C., Il docente inclusivo in Università: fra presenza, spazi e comunicazione., in Borgonovi Eli, B. E., Garbo Robert, G. R., Sbattella Licia' (a Cura Di, S. L. C. D., CALD. Una rete per l'inclusione. Studi in memoria di Walter Fornasa, Franco Angeli, Milano 2016: N/-N/A [http://hdl.handle.net/10807/86840]

Il docente inclusivo in Università: fra presenza, spazi e comunicazione.

D'Alonzo
Primo
;
Luigi; Carruba
Secondo
2016

Abstract

L’insegnante del nostro tempo storico lavora con classi sempre più complesse. Centrale rimane il suo ruolo rispetto alla possibilità di rendere il contesto classe uno spazio inclusivo per tutti gli alunni nell’ottica di una scuola senza esclusi. In una società sempre più atta alla velocità, sempre più attratta dalla “piazza mediatica” il docente deve trovare, e ri-trovare, la sua collocazione ripartendo dalla gestione della classe come unica strategia per sollecitare la partecipazione degli alunni, per rendere i contesti formativi più capaci di cogliere gli aspetti necessari per rispondere ai bisogni dell’hic et nunc degli allievi, per riaccendere la passione delle giovani leve verso il processo educativo e di crescita, a maggior ragione nel contesto universitario. La scuola, le università intese come palestra di vita, vivono della e nella competente guidance dell’insegnante che conduce la classe verso il cammino educativo. La classe, come comunità in azione, è luogo d’incontro e confronto autentico, sito per eccellenza dell’uomo-con-l’uomo che, nelle mani del bravo docente, diventa “proficuo ambiente di lavoro” .
Italiano
8891743968
Franco Angeli
D'alonzo, L., Carruba, M. C., Il docente inclusivo in Università: fra presenza, spazi e comunicazione., in Borgonovi Eli, B. E., Garbo Robert, G. R., Sbattella Licia' (a Cura Di, S. L. C. D., CALD. Una rete per l'inclusione. Studi in memoria di Walter Fornasa, Franco Angeli, Milano 2016: N/-N/A [http://hdl.handle.net/10807/86840]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/86840
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact