In tre importanti saggi, a partire dagli inizi degli anni Ottanta, la sociologia relazionale di Donati ha offerto molti spunti per prefigurare un Lavoro sociale divergente rispetto ai modelli allora esistenti, e tuttora non ancora superati, capace di offrire agli operatori sociali coordinate orientative di inaudita novità. Il Relational social work è un distinto filone del Social work contemporaneo che ha tratto ispirazione, orientamento e continuo supporto scientifico dalla concezione relazionale della sociologia e delle politiche sociali.

Folgheraiter, F., Voce "Lavoro sociale relazionale", in Lessico della sociologia relazionale, Il Mulino, Bologna 2016: 152-157 [http://hdl.handle.net/10807/79323]

Lavoro sociale relazionale

Folgheraiter, Fabio
2016

Abstract

In tre importanti saggi, a partire dagli inizi degli anni Ottanta, la sociologia relazionale di Donati ha offerto molti spunti per prefigurare un Lavoro sociale divergente rispetto ai modelli allora esistenti, e tuttora non ancora superati, capace di offrire agli operatori sociali coordinate orientative di inaudita novità. Il Relational social work è un distinto filone del Social work contemporaneo che ha tratto ispirazione, orientamento e continuo supporto scientifico dalla concezione relazionale della sociologia e delle politiche sociali.
Italiano
Lessico della sociologia relazionale
978-88-15-26389-6
Il Mulino
Folgheraiter, F., Voce "Lavoro sociale relazionale", in Lessico della sociologia relazionale, Il Mulino, Bologna 2016: 152-157 [http://hdl.handle.net/10807/79323]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/79323
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact