Il saggio si sofferma su alcuni rapporti che intercorrono tra la dimensione della “forma” giuridica, anche in rapporto alla sua eventuale declinazione patologica in senso autoreferenziale, e la complessità sottesa alle dinamiche esistenziali nella proiezione in chiave vitalistica che esse possono ricevere a livello di rappresentazione artistica. In tal modo si è provato a rileggere il tema del rapporto tra sfera giuridica, colta nel suo profilo costitutivamente formale, e mondi vitali a partire dalla posizione di Georg Simmel. In tal senso si assume come punto di osservazione il quadro dei totalitarismi (melius: dei pre-totalitarismi) affermatisi nei primi decenni del secolo scorso e, segnatamente, il nascente nazionalsocialismo. Più precisamente, ciò che qui interessa è la sua lunga fase di incubazione all’interno della società tedesca degli anni Venti, caratterizzata dall’esperienza tragica e contraddittoria della Repubblica di Weimar e che, in questa linea, va intesa come una sorta di vero e proprio laboratorio storico in cui la complessità della relazione forma-diritto è andata delineandosi secondo una configurazione particolarmente rilevante. Un laboratorio indagato dalla prospettiva particolare quale quella proposta da un autore come con gli occhi e attraverso gli occhi di un artista come George Grosz (1893-1959) la cui rilevanza, peraltro, va ben oltre il mero riferimento agli scenari storici appena indicati fino a rivelarsi un’utile chiave di lettura per comprendere anche gli assetti socio-politici della seconda metà del Novecento.

Bombelli, G., Vita, forma de-formata e diritto. A partire da Grosz, in Alfieri, L., Mittica, M. (ed.), DOSSIER LA VITA NELLE FORME Il diritto e le altre arti Atti del VI Convegno Nazionale ISLL Urbino 3-4 Luglio 2014, Italian Society for Law and Literature, BOLOGNA -- ITA 2015: <<ISLL PAPERS>>, 227- 245. 10.6092/unibo/amsacta/5561 [http://hdl.handle.net/10807/78476]

Vita, forma de-formata e diritto. A partire da Grosz

Bombelli, Giovanni
2015

Abstract

Il saggio si sofferma su alcuni rapporti che intercorrono tra la dimensione della “forma” giuridica, anche in rapporto alla sua eventuale declinazione patologica in senso autoreferenziale, e la complessità sottesa alle dinamiche esistenziali nella proiezione in chiave vitalistica che esse possono ricevere a livello di rappresentazione artistica. In tal modo si è provato a rileggere il tema del rapporto tra sfera giuridica, colta nel suo profilo costitutivamente formale, e mondi vitali a partire dalla posizione di Georg Simmel. In tal senso si assume come punto di osservazione il quadro dei totalitarismi (melius: dei pre-totalitarismi) affermatisi nei primi decenni del secolo scorso e, segnatamente, il nascente nazionalsocialismo. Più precisamente, ciò che qui interessa è la sua lunga fase di incubazione all’interno della società tedesca degli anni Venti, caratterizzata dall’esperienza tragica e contraddittoria della Repubblica di Weimar e che, in questa linea, va intesa come una sorta di vero e proprio laboratorio storico in cui la complessità della relazione forma-diritto è andata delineandosi secondo una configurazione particolarmente rilevante. Un laboratorio indagato dalla prospettiva particolare quale quella proposta da un autore come con gli occhi e attraverso gli occhi di un artista come George Grosz (1893-1959) la cui rilevanza, peraltro, va ben oltre il mero riferimento agli scenari storici appena indicati fino a rivelarsi un’utile chiave di lettura per comprendere anche gli assetti socio-politici della seconda metà del Novecento.
ita
DOSSIER LA VITA NELLE FORME Il diritto e le altre arti Atti del VI Convegno Nazionale ISLL Urbino 3-4 Luglio 2014
9788898010516
Italian Society for Law and Literature
Bombelli, G., Vita, forma de-formata e diritto. A partire da Grosz, in Alfieri, L., Mittica, M. (ed.), DOSSIER LA VITA NELLE FORME Il diritto e le altre arti Atti del VI Convegno Nazionale ISLL Urbino 3-4 Luglio 2014, Italian Society for Law and Literature, BOLOGNA -- ITA 2015: <>, 227- 245. 10.6092/unibo/amsacta/5561 [http://hdl.handle.net/10807/78476]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/78476
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact