Progetti, equilibri e variazioni: forme del "razionalismo" in Max Bill e in Luigi Veronesi