Il testo intende proporre un contributo in merito al metodo nel colloquio psicologico, che può essere definito clinico a partire dall'assunto che l'incontro tra lo psicologo e chi a lui si rivolge si fonda su una "forma mentis", cioè una modalità specifica di stare con l'altro, piuttosto che rappresentare un ambito di intervento. Rivolto agli psicologi in formazione, ma anche agli operatori dell'area psicosociale che devono affrontare richieste di intervento psicologico definendone chiaramente bisogni e obiettivi di sviluppo sottostanti, il volume intende offrire una cornice metodologica relazionale utile al professionista che, pur operando in vari e differenziati contesti, necessita di "costruire" con il committente domande di intervento specifiche e frutto di un processo dialogico e dinamico. A partire da una riflessione sui fondamenti teorico-epistemologici sottesi all'incontro clinico con l'altro, il testo esplora e descrive le forme di disagio così come si manifestano attualmente all'interno di vari contesti (ospedaliero, giuridico, scolastico, aziendale, dei servizi territoriali ecc.), rileggendole alla luce dei mutamenti sociali, economici e culturali che interessano la nostra epoca.

Accordini, M., Molgora, S., Il disagio lavorativo di Giorgio, in Marialuisa Gennari, S. M. ,. N. P. ,. E. S. (ed.), La costruzione della domanda psicologica attraverso il colloquio clinico. I fondamenti, il metodo, i contesti, Franco Angeli, Milano 2015: 122- 130 [http://hdl.handle.net/10807/77103]

Il disagio lavorativo di Giorgio

Accordini, Monica
Primo
;
Molgora, Sara
Ultimo
2015

Abstract

Il testo intende proporre un contributo in merito al metodo nel colloquio psicologico, che può essere definito clinico a partire dall'assunto che l'incontro tra lo psicologo e chi a lui si rivolge si fonda su una "forma mentis", cioè una modalità specifica di stare con l'altro, piuttosto che rappresentare un ambito di intervento. Rivolto agli psicologi in formazione, ma anche agli operatori dell'area psicosociale che devono affrontare richieste di intervento psicologico definendone chiaramente bisogni e obiettivi di sviluppo sottostanti, il volume intende offrire una cornice metodologica relazionale utile al professionista che, pur operando in vari e differenziati contesti, necessita di "costruire" con il committente domande di intervento specifiche e frutto di un processo dialogico e dinamico. A partire da una riflessione sui fondamenti teorico-epistemologici sottesi all'incontro clinico con l'altro, il testo esplora e descrive le forme di disagio così come si manifestano attualmente all'interno di vari contesti (ospedaliero, giuridico, scolastico, aziendale, dei servizi territoriali ecc.), rileggendole alla luce dei mutamenti sociali, economici e culturali che interessano la nostra epoca.
Italiano
La costruzione della domanda psicologica attraverso il colloquio clinico. I fondamenti, il metodo, i contesti
9788891725790
Franco Angeli
Accordini, M., Molgora, S., Il disagio lavorativo di Giorgio, in Marialuisa Gennari, S. M. ,. N. P. ,. E. S. (ed.), La costruzione della domanda psicologica attraverso il colloquio clinico. I fondamenti, il metodo, i contesti, Franco Angeli, Milano 2015: 122- 130 [http://hdl.handle.net/10807/77103]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/77103
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact