Il simbolo: un oscuro oggetto del desiderio?