In the overview of children's literature of the XX century, Emilia Villoresi has been remembered for her translations of the famous Bibi cycle by the Danish writer Karin Michaëlis. The lombard author, coming from the same Villoresi family of the famous engineer Eugenio, was herself author of several works for children. Emilia Villoresi, when she was still young, published Autunnale, a collection of poems written as a teenager, and then moved on to romances for adults. The shift towards the world of childhood happened after the assignment to translate Bibi for the Vallardi editor. The correspondence between Emilia Villoresi and Karin Michaëlis is the occasion of strengthening the collaboration between the two artists. Several of the written works considered highlight the artistic vocation in youth. The relationship between art and childhood, so important to Villoresi, became in the essay the driver to evaluate the educational value of her works.

Nel panorama della letteratura per l’infanzia novecentesca, Emilia Villoresi è stata a lungo ricordata per le sue traduzioni del celebre ciclo di Bibi della danese Karin Michaëlis. La scrittrice lombarda, proveniente da quella stessa famiglia Villoresi del noto ingegnere Eugenio, fu in realtà autrice lei stessa di numerose opere per ragazzi. Emilia Villoresi, ancora giovanissima, diede alle stampe Autunnale, raccolta di poesie composte in età adolescenziale, per poi misurarsi con i romanzi per adulti. La virata verso il panorama letterario infantile avvenne a seguito dell’incarico di traduzione di Bibi per l’editore Vallardi. Il carteggio tra Emilia Villoresi e Karin Michaëlis è occasione per una conoscenza ulteriore della collaborazione tra le due artiste. Tra i testi presi in esame, molti lasciano emergere il tema della vocazione artistica in età giovanile. Il rapporto tra arte e infanzia, così caro alla Villoresi, diviene nel saggio misura per valutare il valore educativo delle sue opere.

Surdi, E., Emilia Villoresi scrittrice per ragazzi. Un viaggio tra poesia e traduzioni., Vita e Pensiero, Milano 2016:<<RICERCHE. PEDAGOGIA E SCIENZE DELL'EDUCAZIONE>>, 172 [http://hdl.handle.net/10807/75742]

Emilia Villoresi scrittrice per ragazzi. Un viaggio tra poesia e traduzioni.

Surdi, Elena
Primo
2016

Abstract

Nel panorama della letteratura per l’infanzia novecentesca, Emilia Villoresi è stata a lungo ricordata per le sue traduzioni del celebre ciclo di Bibi della danese Karin Michaëlis. La scrittrice lombarda, proveniente da quella stessa famiglia Villoresi del noto ingegnere Eugenio, fu in realtà autrice lei stessa di numerose opere per ragazzi. Emilia Villoresi, ancora giovanissima, diede alle stampe Autunnale, raccolta di poesie composte in età adolescenziale, per poi misurarsi con i romanzi per adulti. La virata verso il panorama letterario infantile avvenne a seguito dell’incarico di traduzione di Bibi per l’editore Vallardi. Il carteggio tra Emilia Villoresi e Karin Michaëlis è occasione per una conoscenza ulteriore della collaborazione tra le due artiste. Tra i testi presi in esame, molti lasciano emergere il tema della vocazione artistica in età giovanile. Il rapporto tra arte e infanzia, così caro alla Villoresi, diviene nel saggio misura per valutare il valore educativo delle sue opere.
Italiano
Monografia o trattato scientifico
Vita e Pensiero
Surdi, E., Emilia Villoresi scrittrice per ragazzi. Un viaggio tra poesia e traduzioni., Vita e Pensiero, Milano 2016:<<RICERCHE. PEDAGOGIA E SCIENZE DELL'EDUCAZIONE>>, 172 [http://hdl.handle.net/10807/75742]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/75742
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact