The concepts of pluralism and secularization are central in the understanding of contemporary democratic societies. However, their traditional understandings have been increasigly questioned by the crisis of the standard theory of secularization and the increasing cultural and religious conflict in both the East and the West. Habermas' theory of post-secularization offers grounds to articulate an ethics of citizenship that better addresses the ongoing mutations of pluralist societies. The reflective awareness of the practical co-implication between citizens is the premise of basic obligations that citizens should respect to treat each other fairly and discursively.

I concetti di pluralismo e secolarizzazione sono centrali nella comprensione delle società democratiche contemporanee. Tuttavia, le loro interpretazioni tradizionali sono messe sempre più in discussione dalla crisi della teoria standard della secolarizzazione e dall'acuirsi dei conflitti culturali e religiosi a oriente e a occidente. La teoria habermasiana della post-secolarizzazione offre basi per articolare un'etica della cittadinanza che meglio affronti le mutazioni che attraversano le società plurali. La consapevolezza riflessiva della co-implicazione pratica con gli altri cittadini è la premessa di alcune obbligazioni fondamentali che i cittadini devono rispettare per trattarsi in modo equo e discorsivo.

Monti, P., Secolarizzazione e pluralismo. I modi di credere come problema etico, in Salmeri, G. (ed.), Troppa religione o troppo poca? Cristiani e musulmani alla prova della secolarizzazione, Marsilio Editore, Venezia 2015: 137- 148 [http://hdl.handle.net/10807/71962]

Secolarizzazione e pluralismo. I modi di credere come problema etico

Monti, Paolo
2015

Abstract

I concetti di pluralismo e secolarizzazione sono centrali nella comprensione delle società democratiche contemporanee. Tuttavia, le loro interpretazioni tradizionali sono messe sempre più in discussione dalla crisi della teoria standard della secolarizzazione e dall'acuirsi dei conflitti culturali e religiosi a oriente e a occidente. La teoria habermasiana della post-secolarizzazione offre basi per articolare un'etica della cittadinanza che meglio affronti le mutazioni che attraversano le società plurali. La consapevolezza riflessiva della co-implicazione pratica con gli altri cittadini è la premessa di alcune obbligazioni fondamentali che i cittadini devono rispettare per trattarsi in modo equo e discorsivo.
Italiano
Troppa religione o troppo poca? Cristiani e musulmani alla prova della secolarizzazione
978-88-317-4013-5
Monti, P., Secolarizzazione e pluralismo. I modi di credere come problema etico, in Salmeri, G. (ed.), Troppa religione o troppo poca? Cristiani e musulmani alla prova della secolarizzazione, Marsilio Editore, Venezia 2015: 137- 148 [http://hdl.handle.net/10807/71962]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/71962
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact