Le Fondazioni di origine bancaria (Fondazioni) hanno ormai un quarto di secolo e le e loro opere sono note e sono state ampiamente commentate da studiosi e da operatori che ne hanno riconosciuto la crescita come soggetti delle intraprese sociali. Il “Protocollo di intesa tra Acri e MEF” firmato il 22 aprile 2015 rispetta il principio di sussidiarietà sostenendo da una lato l’autonomia delle Fondazioni e dell’altro collocandole dentro una cornice istituzionale che è in parte legislativa ed in parte esito di una pattuizione tra il Ministero dell'Economia e delle Finanze, che ha funzione di vigilante, e le Fondazioni, che da esso sono vigilate. Pattuizione che, a sua volta, esprime la sussidiarietà collaborativa tra le parti contraenti. Il liberalismo sociale, ovvero un paradigma socio-economico e politico che, sulla base dei principi di sussidiarietà, solidarietà e sviluppo (le 3S), considera fondamentale la complementarietà tra Istituzioni, Società ed Economia (ISE) in modo che libertà e responsabilità si bilancino e si valorizzino reciprocamente. Si tratta di un paradigma approfondito seguendo almeno due prospettive che sempre guardano all'Italia in Europa, sotto il profilo delle idee, delle personalità, delle istituzioni, delle organizzazioni, dei fatti. Una prospettiva riguarda quella che si è delineata dalla fine della seconda guerra mondiale ai giorni nostri; l'altra è una prospettiva di tipo storico che parte dalla seconda metà del XVIII secolo e arriva selettivamente al presente. Queste due prospettive risentono sia del pensiero sociale cattolico teso al bene comune sia dell’illuminismo lombardo teso all’incivilimento.

Quadrio Curzio, A., Fondazioni di origine bancaria e solidarismo innovativo, Ventesimo Rapporto sulle Fondazioni di Origine Bancaria, ACRI, roma 2015: 249-264 [http://hdl.handle.net/10807/71737]

Fondazioni di origine bancaria e solidarismo innovativo

Quadrio Curzio, Alberto
2015

Abstract

Le Fondazioni di origine bancaria (Fondazioni) hanno ormai un quarto di secolo e le e loro opere sono note e sono state ampiamente commentate da studiosi e da operatori che ne hanno riconosciuto la crescita come soggetti delle intraprese sociali. Il “Protocollo di intesa tra Acri e MEF” firmato il 22 aprile 2015 rispetta il principio di sussidiarietà sostenendo da una lato l’autonomia delle Fondazioni e dell’altro collocandole dentro una cornice istituzionale che è in parte legislativa ed in parte esito di una pattuizione tra il Ministero dell'Economia e delle Finanze, che ha funzione di vigilante, e le Fondazioni, che da esso sono vigilate. Pattuizione che, a sua volta, esprime la sussidiarietà collaborativa tra le parti contraenti. Il liberalismo sociale, ovvero un paradigma socio-economico e politico che, sulla base dei principi di sussidiarietà, solidarietà e sviluppo (le 3S), considera fondamentale la complementarietà tra Istituzioni, Società ed Economia (ISE) in modo che libertà e responsabilità si bilancino e si valorizzino reciprocamente. Si tratta di un paradigma approfondito seguendo almeno due prospettive che sempre guardano all'Italia in Europa, sotto il profilo delle idee, delle personalità, delle istituzioni, delle organizzazioni, dei fatti. Una prospettiva riguarda quella che si è delineata dalla fine della seconda guerra mondiale ai giorni nostri; l'altra è una prospettiva di tipo storico che parte dalla seconda metà del XVIII secolo e arriva selettivamente al presente. Queste due prospettive risentono sia del pensiero sociale cattolico teso al bene comune sia dell’illuminismo lombardo teso all’incivilimento.
Italiano
88978376432856
Quadrio Curzio, A., Fondazioni di origine bancaria e solidarismo innovativo, Ventesimo Rapporto sulle Fondazioni di Origine Bancaria, ACRI, roma 2015: 249-264 [http://hdl.handle.net/10807/71737]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/71737
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact