Sulla comunicazione che non c'è