Il settore lavoro dell'Osservatorio regionale per l'integrazione e la multienicità, sulla base di fonti statistiche ufficiali e analizzando i dati della survey, anche quest’anno ha fornito un quadro dell’occupazione dei migranti nel contesto lombardo, evidenziando principali trend e anche contraddizioni del processo di inserimento lavorativo. A tal riguardo si segnala nel complesso un processo di ampliamento delle forze di lavoro immigrate che costituisce un segnale di ripresa, quantomeno con riferimento ai territori del Nord-Ovest del Paese. Si mette infatti in evidenza come, a fronte di un calo dei tassi di occupazione, la popolazione straniera ha visto nel tempo continuare a crescere il proprio stock di individui occupati, accanto a un ancora più significativo espandersi degli individui in cerca di occupazione. L’analisi degli andamenti dei dati amministrativi relativi agli avviamenti e alle cessazioni di rapporti di lavoro di tipo subordinato ha anch’esso messo in evidenza alcuni segnali di superamento delle fasi di difficoltà legate alla crisi economica che, ormai da diversi anni, caratterizzano il contesto occupazionale lombardo. Accanto a tali primi segnali di ripresa, si registra una crescita delle occupazioni svolte in modo irregolare, un fenomeno che aveva subito un brusco arresto negli scorsi anni proprio sulla spinta della crisi stessa. Il settore lavoro, quest’anno, ha inoltre affrontato – sulla base dei da- ti della survey – il tema dei comportamenti di salute degli immigrati individuando quali fattori, per esempio la regolarità dell’occupazione, il tipo di occupazione, il reddito, influenzano i comportamenti dei mi- granti in tema di salute.

Marcaletti, F., I segnali contrastanti della partecipazione ai mercati del lavoro, in Cesareo, V. (ed.), Rapporto 2014. Gli immigrati in Lombardia, Fondazione ISMU, Milano 2015: 127- 155 [http://hdl.handle.net/10807/70260]

I segnali contrastanti della partecipazione ai mercati del lavoro

Marcaletti
2015

Abstract

Il settore lavoro dell'Osservatorio regionale per l'integrazione e la multienicità, sulla base di fonti statistiche ufficiali e analizzando i dati della survey, anche quest’anno ha fornito un quadro dell’occupazione dei migranti nel contesto lombardo, evidenziando principali trend e anche contraddizioni del processo di inserimento lavorativo. A tal riguardo si segnala nel complesso un processo di ampliamento delle forze di lavoro immigrate che costituisce un segnale di ripresa, quantomeno con riferimento ai territori del Nord-Ovest del Paese. Si mette infatti in evidenza come, a fronte di un calo dei tassi di occupazione, la popolazione straniera ha visto nel tempo continuare a crescere il proprio stock di individui occupati, accanto a un ancora più significativo espandersi degli individui in cerca di occupazione. L’analisi degli andamenti dei dati amministrativi relativi agli avviamenti e alle cessazioni di rapporti di lavoro di tipo subordinato ha anch’esso messo in evidenza alcuni segnali di superamento delle fasi di difficoltà legate alla crisi economica che, ormai da diversi anni, caratterizzano il contesto occupazionale lombardo. Accanto a tali primi segnali di ripresa, si registra una crescita delle occupazioni svolte in modo irregolare, un fenomeno che aveva subito un brusco arresto negli scorsi anni proprio sulla spinta della crisi stessa. Il settore lavoro, quest’anno, ha inoltre affrontato – sulla base dei da- ti della survey – il tema dei comportamenti di salute degli immigrati individuando quali fattori, per esempio la regolarità dell’occupazione, il tipo di occupazione, il reddito, influenzano i comportamenti dei mi- granti in tema di salute.
Italiano
Rapporto 2014. Gli immigrati in Lombardia
9788864471419
Fondazione ISMU
Marcaletti, F., I segnali contrastanti della partecipazione ai mercati del lavoro, in Cesareo, V. (ed.), Rapporto 2014. Gli immigrati in Lombardia, Fondazione ISMU, Milano 2015: 127- 155 [http://hdl.handle.net/10807/70260]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/70260
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact