Kahn è stato uno dei massimi esponenti, insieme a Joan Robinson, Piero Sraffa e Nicholas Kaldor, della scuola di Cambridge. Figura schiva e quindi poco propenso ad apparire come protagonista, viene ricordato come il più fedele propugnatore delle idee keynesiane. Ha portato riflessioni che hanno lasciato il segno su teoria monetaria, crescita, distribuzione del reddito e a lui si deve la scoperta del principio del moltiplicatore.

Pasinetti, L. L., Maria Cristina, M. (eds.), Richard F. Kahn, Concorrenza, occupazione e moneta, Il Mulino, Bologna 1999: 362 [http://hdl.handle.net/10807/69427]

Richard F. Kahn, Concorrenza, occupazione e moneta

Pasinetti, Luigi Lodovico;
1999

Abstract

Kahn è stato uno dei massimi esponenti, insieme a Joan Robinson, Piero Sraffa e Nicholas Kaldor, della scuola di Cambridge. Figura schiva e quindi poco propenso ad apparire come protagonista, viene ricordato come il più fedele propugnatore delle idee keynesiane. Ha portato riflessioni che hanno lasciato il segno su teoria monetaria, crescita, distribuzione del reddito e a lui si deve la scoperta del principio del moltiplicatore.
ita
8815067914
Il Mulino
Pasinetti, L. L., Maria Cristina, M. (eds.), Richard F. Kahn, Concorrenza, occupazione e moneta, Il Mulino, Bologna 1999: 362 [http://hdl.handle.net/10807/69427]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/69427
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact