Hannah Arendt ritiene che, in quelli che lei chiama "tempi bui" siano collassate tutte le categorie di comprensione dell'umano, ma non solo in ambito politico, ma anche in campo etico e giuridico, Da qui la sua proposta di fare del "natality" una nuova categoria di pensiero: l'essere umano e tutto ciò che lo riguarda, può essere compreso solo a partire dal fatto che nasce e la nascita è la prima azione di cui è capace un uomo.

Papa, A., Hannah Arendt. Per una filosofia della vita, iusEAed, Parigi 1993: 88 [http://hdl.handle.net/10807/69188]

Hannah Arendt. Per una filosofia della vita

Papa
1993

Abstract

Hannah Arendt ritiene che, in quelli che lei chiama "tempi bui" siano collassate tutte le categorie di comprensione dell'umano, ma non solo in ambito politico, ma anche in campo etico e giuridico, Da qui la sua proposta di fare del "natality" una nuova categoria di pensiero: l'essere umano e tutto ciò che lo riguarda, può essere compreso solo a partire dal fatto che nasce e la nascita è la prima azione di cui è capace un uomo.
Italiano
Monografia o trattato scientifico
Papa, A., Hannah Arendt. Per una filosofia della vita, iusEAed, Parigi 1993: 88 [http://hdl.handle.net/10807/69188]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/69188
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact