The text follows two lines of enquiry. The first one, more immediate and perhaps more accessible, concerns the study of the Italian authors that, because of the value and originality of their doctrine, represent a specific trend in the philosophical thought and are worth of a relevant place in the international landscape. The second perspective, in some ways more complex, refers to the theoretical-historical problem of the existence and consistence of a philosophy that could be defined “Italian”, i.e. the individuation of its distinctive and permanent, or at least durable, features in the philosophical and scientific context of the different ages. The studies here presented intend to answer to this twofold finality, with specific reference to the XX century, a period chosen because of the closeness with the present philosophical reflexion and its richness.

Il testo si muove lungo due linee di indagine. La prima, più immediata e forse più accessibile, riguarda lo studio degli autori italiani che, per il valore e l’originalità della loro dottrina, rappresentano un filone specifico del pensiero filosofico e meritano un posto di rilievo nel panorama internazionale. La seconda prospettiva, per certi versi più complessa, ha invece a che fare con il problema, teorico e storico, dell’esistenza e consistenza di una filosofia che possa definirsi “italiana”, ossia l’individuazione delle sue caratteristiche distintive e permanenti, o perlomeno durature, nel contesto filosofico e scientifico delle varie epoche. Gli studi che sono presentati nel volume intendono rispondere a questa duplice finalità, con specifico riferimento al ‘900, periodo scelto per la vicinanza con la riflessione filosofica attuale e per la ricchezza che esso racchiude.

Marassi, M., Grassi, O., Introduzione, in Marassi, M., Grassi, O. (ed.), La filosofia italiana nel Novecento. Interpretazioni, bilanci, prospettive, Mimesis, Milano-Udine 2015: 7- 14 [http://hdl.handle.net/10807/69040]

Introduzione

Marassi, Massimo;Grassi, Onorato
2015

Abstract

Il testo si muove lungo due linee di indagine. La prima, più immediata e forse più accessibile, riguarda lo studio degli autori italiani che, per il valore e l’originalità della loro dottrina, rappresentano un filone specifico del pensiero filosofico e meritano un posto di rilievo nel panorama internazionale. La seconda prospettiva, per certi versi più complessa, ha invece a che fare con il problema, teorico e storico, dell’esistenza e consistenza di una filosofia che possa definirsi “italiana”, ossia l’individuazione delle sue caratteristiche distintive e permanenti, o perlomeno durature, nel contesto filosofico e scientifico delle varie epoche. Gli studi che sono presentati nel volume intendono rispondere a questa duplice finalità, con specifico riferimento al ‘900, periodo scelto per la vicinanza con la riflessione filosofica attuale e per la ricchezza che esso racchiude.
Italiano
La filosofia italiana nel Novecento. Interpretazioni, bilanci, prospettive
978-88-575-3343-8
Mimesis
Marassi, M., Grassi, O., Introduzione, in Marassi, M., Grassi, O. (ed.), La filosofia italiana nel Novecento. Interpretazioni, bilanci, prospettive, Mimesis, Milano-Udine 2015: 7- 14 [http://hdl.handle.net/10807/69040]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/69040
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact