Il rapporto tra antropologia e tecnoscienze viene valutato in direzione opposta da Anders e Sloterdijk e ripropone il significato che si può assegnare all'umanesimo oggi. A questo proposito risulta interessante l'apporto di Guardini che si propone di superare il binomio tra il paradigma della natura e quello della macchina

Pessina, A., La macchina antropologica e la questione dell'io. Quale umanesimo?, in Sabetta, A., Staffolani, M. (ed.), Il prisma dell'umano all'incrocio dei saperi., Lateran University Press, Citta' Del Vaticano 2015: 101- 117 [http://hdl.handle.net/10807/68674]

La macchina antropologica e la questione dell'io. Quale umanesimo?

Pessina, Adriano
2015

Abstract

Il rapporto tra antropologia e tecnoscienze viene valutato in direzione opposta da Anders e Sloterdijk e ripropone il significato che si può assegnare all'umanesimo oggi. A questo proposito risulta interessante l'apporto di Guardini che si propone di superare il binomio tra il paradigma della natura e quello della macchina
Italiano
Il prisma dell'umano all'incrocio dei saperi.
978-88-465-1047-1
Pessina, A., La macchina antropologica e la questione dell'io. Quale umanesimo?, in Sabetta, A., Staffolani, M. (ed.), Il prisma dell'umano all'incrocio dei saperi., Lateran University Press, Citta' Del Vaticano 2015: 101- 117 [http://hdl.handle.net/10807/68674]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/68674
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact