This methodological contribution came from requests to synthesize and investigate the results of a survey on third sector organizations of national importance, which operate at multiple levels. The action of the synthesis was carried out by constructing the indices, which result from some indicators related to a same size. The essay discusses some problems of these scales: the one-dimensionality, the assigning of a score to individual indicators, standardization, internal consistency and the division of the scale in multi-level, challenging some concepts, often taken for granted. The work of deepening, instead, was conducted using two techniques of multivariate analysis of totally different nature: the cluster analysis, which serves to capture the distinctive elements characterizing groups that can be observed in a population and the logistic regression, which is aimed to grasp the weight that certain independent variables have with respect to a specific dependent variable. The most thorough from the statistical point of view is the analysis of logistic regression.

Questo contributo metodologico nasce dalle esigenze di sintetizzare e approfondire i risultati di una ricerca sulle organizzazioni di terzo settore di rilevanza nazionale, che operano a più livelli. L’azione di sintesi è stata effettuata costruendo degli indici, cui concorrono più indicatori riferibili ad una stessa dimensione. Nel saggio vengono affrontati alcuni problemi di queste scale: l’unidimensionalità, l’attribuzione di un punteggio ai singoli indicatori, la standardizzazione, la coerenza interna e la ripartizione della scala in più livelli, mettendo in discussione alcune concezioni, spesso date per scontate. L’opera di approfondimento, invece, è stata condotta utilizzando due tecniche di analisi multivariata di natura totalmente diversa: la cluster analysis, che serve a cogliere gli elementi distintivi dei raggruppamenti che si possono osservare in una popolazione e la regressione logistica, che è finalizzata a cogliere il peso che determinate variabili indipendenti hanno nei confronti di una specifica variabile dipendente. La parte più approfondita dal punto di vista tecnico-statistico è quella della regressione logistica.

Lanzetti, C., Nota metodologica. Le tecniche di elaborazione dei dati utilizzate, in Rossi, G., Boccacin, L. (ed.), L'associazionismo multilivello in Italia. Reti relazionali, capitale sociale e attività prosociali, Franco Angeli, Milano 2012: 140- 159 [http://hdl.handle.net/10807/6813]

Nota metodologica. Le tecniche di elaborazione dei dati utilizzate

Lanzetti, Clemente
2012

Abstract

Questo contributo metodologico nasce dalle esigenze di sintetizzare e approfondire i risultati di una ricerca sulle organizzazioni di terzo settore di rilevanza nazionale, che operano a più livelli. L’azione di sintesi è stata effettuata costruendo degli indici, cui concorrono più indicatori riferibili ad una stessa dimensione. Nel saggio vengono affrontati alcuni problemi di queste scale: l’unidimensionalità, l’attribuzione di un punteggio ai singoli indicatori, la standardizzazione, la coerenza interna e la ripartizione della scala in più livelli, mettendo in discussione alcune concezioni, spesso date per scontate. L’opera di approfondimento, invece, è stata condotta utilizzando due tecniche di analisi multivariata di natura totalmente diversa: la cluster analysis, che serve a cogliere gli elementi distintivi dei raggruppamenti che si possono osservare in una popolazione e la regressione logistica, che è finalizzata a cogliere il peso che determinate variabili indipendenti hanno nei confronti di una specifica variabile dipendente. La parte più approfondita dal punto di vista tecnico-statistico è quella della regressione logistica.
Italiano
L'associazionismo multilivello in Italia. Reti relazionali, capitale sociale e attività prosociali
9788856848274
Lanzetti, C., Nota metodologica. Le tecniche di elaborazione dei dati utilizzate, in Rossi, G., Boccacin, L. (ed.), L'associazionismo multilivello in Italia. Reti relazionali, capitale sociale e attività prosociali, Franco Angeli, Milano 2012: 140- 159 [http://hdl.handle.net/10807/6813]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/6813
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact