Maestri e allievi nella ricerca storica: un quadro in cambiamento?