Già più di duemila anni fa Seneca sosteneva che "le idee migliori sono proprietà di tutti". Se da sempre è apparso ragionevole ipotizzare che nessuno possa detenere il monopolio della creatività, perché oggi imprese e organizzazioni dovrebbero confinare la propria anima più creativa solo all'interno di determinate funzioni aziendali, quali, per esempio, l'area R&D? Non sarebbe forse più "ragionevole" che esse provassero a scovare idee e suggerimenti ovunque, rivolgendosi a soggetti interni ma anche esterni all'organizzazione? Prendendo le mosse da questa iniziale assunzione, il presente volume nasce con l'obiettivo di definire il ruolo informativo che possono svolgere per un'impresa le online community , concepite quali "luoghi" in cui risiede una conoscenza diffusa tra i membri che vi partecipano. In esse le persone condividono volontariamente le proprie conoscenze, esperienze e opinioni, trasformandole così in un'importante fonte da cui trarre informazioni fondamentali per migliorare i processi d'impresa. Il lavoro mira a leggere e interpretare in chiave organizzativa alcune implicazioni per le imprese derivanti dal sempre più massiccio utilizzo delle online community da parte dei loro stakeholder, visti quali portatori di conoscenze ed esperienze. Le implicazioni a cui si fa riferimento sono riconducibili a fenomeni derivanti dall'introduzione in impresa di una logica community-based nella gestione delle relazioni, volta a sfruttare le caratteristiche dei social media per favorire la collaborazione, l'interazione sociale, la condivisione di conoscenza, esperienze e opinioni. In particolare, tali implicazioni trovano applicazione in quattro importanti aree di intervento: - il cambiamento organizzativo legato all'utilizzo delle informazioni diffuse nel Web; - la reputazione online delle imprese; - la conoscenza e i correlati processi di apprendimento organizzativo; - i processi di innovazione attivati sulla base di idee generate dal confronto e dialogo in una online community tramite modelli di open innovation.

Dossena, C., Reputazione, apprendimento e innovazione nelle imprese: il ruolo delle online community, Franco Angeli, Milano 2012:<<Economia e Management>>, 208 [http://hdl.handle.net/10807/66963]

Reputazione, apprendimento e innovazione nelle imprese: il ruolo delle online community

Dossena, Claudia
2012

Abstract

Già più di duemila anni fa Seneca sosteneva che "le idee migliori sono proprietà di tutti". Se da sempre è apparso ragionevole ipotizzare che nessuno possa detenere il monopolio della creatività, perché oggi imprese e organizzazioni dovrebbero confinare la propria anima più creativa solo all'interno di determinate funzioni aziendali, quali, per esempio, l'area R&D? Non sarebbe forse più "ragionevole" che esse provassero a scovare idee e suggerimenti ovunque, rivolgendosi a soggetti interni ma anche esterni all'organizzazione? Prendendo le mosse da questa iniziale assunzione, il presente volume nasce con l'obiettivo di definire il ruolo informativo che possono svolgere per un'impresa le online community , concepite quali "luoghi" in cui risiede una conoscenza diffusa tra i membri che vi partecipano. In esse le persone condividono volontariamente le proprie conoscenze, esperienze e opinioni, trasformandole così in un'importante fonte da cui trarre informazioni fondamentali per migliorare i processi d'impresa. Il lavoro mira a leggere e interpretare in chiave organizzativa alcune implicazioni per le imprese derivanti dal sempre più massiccio utilizzo delle online community da parte dei loro stakeholder, visti quali portatori di conoscenze ed esperienze. Le implicazioni a cui si fa riferimento sono riconducibili a fenomeni derivanti dall'introduzione in impresa di una logica community-based nella gestione delle relazioni, volta a sfruttare le caratteristiche dei social media per favorire la collaborazione, l'interazione sociale, la condivisione di conoscenza, esperienze e opinioni. In particolare, tali implicazioni trovano applicazione in quattro importanti aree di intervento: - il cambiamento organizzativo legato all'utilizzo delle informazioni diffuse nel Web; - la reputazione online delle imprese; - la conoscenza e i correlati processi di apprendimento organizzativo; - i processi di innovazione attivati sulla base di idee generate dal confronto e dialogo in una online community tramite modelli di open innovation.
Italiano
Monografia o trattato scientifico
Dossena, C., Reputazione, apprendimento e innovazione nelle imprese: il ruolo delle online community, Franco Angeli, Milano 2012:<<Economia e Management>>, 208 [http://hdl.handle.net/10807/66963]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/66963
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact