La lettera del veronese Antonio da Legnago a Pietro da Ravenna (1378) e il sepolcro di Dante