Il maccartismo fece sentire i suoi effetti anche in Italia. Il dibattito fu ampio, aspro e coinvolse partiti politici, gruppi di pressione, sindacati, Chiesa cattolica, ambienti della cultura. Non mancarono anche scontri tra cittadini, che, almeno in un caso, finirono a coltellate. La guerra fredda divideva la società in un paese che contava il più forte partito comunista dell’Occidente e spesso la divisione correva all’interno delle stesse famiglie e rompeva vecchie amicizie. La stampa italiana ebbe un ruolo di rilievo nel far conoscere le vicende di un’America alle prese col suo “fantasma rosso”, ma soprattutto nell’utilizzare per la polemica politica interna quello che si svolgeva al di là dell’Atlantico. Il libro analizza un campione significativo della pubblicistica italiana per studiare, da questo particolare angolo di visuale, come ogni notizia venisse utilizzata ai fini della lotta politica, soffermandosi in particolare su due casi emblematici del clima maccartista, il caso Chaplin e la drammatica vicenda dei coniugi Rosenberg.

Lanotte, G., Il fantasma rosso. La stampa italiana e il maccartismo, Morlacchi, Perugia 2013:<<Storia Risorgimentale e Contemporanea>>, 232 [http://hdl.handle.net/10807/66543]

Il fantasma rosso. La stampa italiana e il maccartismo

Lanotte
2013

Abstract

Il maccartismo fece sentire i suoi effetti anche in Italia. Il dibattito fu ampio, aspro e coinvolse partiti politici, gruppi di pressione, sindacati, Chiesa cattolica, ambienti della cultura. Non mancarono anche scontri tra cittadini, che, almeno in un caso, finirono a coltellate. La guerra fredda divideva la società in un paese che contava il più forte partito comunista dell’Occidente e spesso la divisione correva all’interno delle stesse famiglie e rompeva vecchie amicizie. La stampa italiana ebbe un ruolo di rilievo nel far conoscere le vicende di un’America alle prese col suo “fantasma rosso”, ma soprattutto nell’utilizzare per la polemica politica interna quello che si svolgeva al di là dell’Atlantico. Il libro analizza un campione significativo della pubblicistica italiana per studiare, da questo particolare angolo di visuale, come ogni notizia venisse utilizzata ai fini della lotta politica, soffermandosi in particolare su due casi emblematici del clima maccartista, il caso Chaplin e la drammatica vicenda dei coniugi Rosenberg.
Italiano
Monografia o trattato scientifico
Morlacchi
Lanotte, G., Il fantasma rosso. La stampa italiana e il maccartismo, Morlacchi, Perugia 2013:<<Storia Risorgimentale e Contemporanea>>, 232 [http://hdl.handle.net/10807/66543]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/66543
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact