La centralità dell'individuo e il desiderio di migliorarne le condizioni di vita sono alla base dell'azione architettonica e la pongono in relazione alle discipline che offrono la composizione di un pensiero: la filosofia, la psicologia, la letteratura, l'arte, la moda, la musica, la scienza, la religione, la politica, la storia, e con tutto ciò che informa la quotidianità. Nella qualità dello spazio - nella sua organizzazione e figurazione, nella sua costituzione concreta - l'inconscio dimostra di essere l'interprete dei desideri umani verso qualcosa che non è ancora raggiunto ma che è necessario alle pulsioni che lo tengono in vita. I nessi tra aspirazioni, ricerca espressiva, innovazione realizzativa dimostrano l'irriducibile orientamento dell'architettura a essere paradigma della complessità.

Lanotte, G., Questa casa ha quattro canti, in Cao, E., Piva, A. (ed.), La casa. Progettare con la coscienza del proprio tempo e della storia, Gangemi, Roma 2008: 83- 101 [http://hdl.handle.net/10807/66289]

Questa casa ha quattro canti

Lanotte, Gioachino
2008

Abstract

La centralità dell'individuo e il desiderio di migliorarne le condizioni di vita sono alla base dell'azione architettonica e la pongono in relazione alle discipline che offrono la composizione di un pensiero: la filosofia, la psicologia, la letteratura, l'arte, la moda, la musica, la scienza, la religione, la politica, la storia, e con tutto ciò che informa la quotidianità. Nella qualità dello spazio - nella sua organizzazione e figurazione, nella sua costituzione concreta - l'inconscio dimostra di essere l'interprete dei desideri umani verso qualcosa che non è ancora raggiunto ma che è necessario alle pulsioni che lo tengono in vita. I nessi tra aspirazioni, ricerca espressiva, innovazione realizzativa dimostrano l'irriducibile orientamento dell'architettura a essere paradigma della complessità.
Italiano
La casa. Progettare con la coscienza del proprio tempo e della storia
9788849215618
Lanotte, G., Questa casa ha quattro canti, in Cao, E., Piva, A. (ed.), La casa. Progettare con la coscienza del proprio tempo e della storia, Gangemi, Roma 2008: 83- 101 [http://hdl.handle.net/10807/66289]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/66289
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact