L’obiettivo di questo lavoro è di mostrare che i dispositivi emotivi sono meccanismi essenziali per dar conto della formazione dei giudizi morali. Questa tesi poggia su un duplice presupposto teorico di carattere generale: l’idea che la scelta morale (tanto nei giudizi quanto nei comportamenti) sia sempre il frutto di un compromesso tra interessi individuali e motivazioni sociali (de Waal, 1997); l’idea che il raggiungimento di un tale compromesso sia il prodotto finale di un processo di competizione tra sistemi cognitivi orchestrato dalle emozioni. Lo studio dei dilemmi morali diventa, da questo punto di vista, un caso di studio particolarmente interessante per riflettere sulla dimensione del conflitto che caratterizza, a gradi diversi, l’espressione di un qualsiasi giudizio di appropriatezza/inappropriatezza morale. La risoluzione di un dilemma implica, infatti, il raggiungimento di un equilibrio tra obblighi morali contrapposti tra loro incompatibili.

Rossi, M. G., Intuizioni e giudizi morali. Il ruolo orchestrante delle emozioni, in Parisi, F., Primo, M. (ed.), Natura, comunicazione, neuro filosofie. Atti del III Convegno 2009 del CODISCO, Corisco, Messina 2010: 351- 354 [http://hdl.handle.net/10807/66226]

Intuizioni e giudizi morali. Il ruolo orchestrante delle emozioni

Rossi, Maria Grazia
2010

Abstract

L’obiettivo di questo lavoro è di mostrare che i dispositivi emotivi sono meccanismi essenziali per dar conto della formazione dei giudizi morali. Questa tesi poggia su un duplice presupposto teorico di carattere generale: l’idea che la scelta morale (tanto nei giudizi quanto nei comportamenti) sia sempre il frutto di un compromesso tra interessi individuali e motivazioni sociali (de Waal, 1997); l’idea che il raggiungimento di un tale compromesso sia il prodotto finale di un processo di competizione tra sistemi cognitivi orchestrato dalle emozioni. Lo studio dei dilemmi morali diventa, da questo punto di vista, un caso di studio particolarmente interessante per riflettere sulla dimensione del conflitto che caratterizza, a gradi diversi, l’espressione di un qualsiasi giudizio di appropriatezza/inappropriatezza morale. La risoluzione di un dilemma implica, infatti, il raggiungimento di un equilibrio tra obblighi morali contrapposti tra loro incompatibili.
Italiano
Natura, comunicazione, neuro filosofie. Atti del III Convegno 2009 del CODISCO
9788888325347
Rossi, M. G., Intuizioni e giudizi morali. Il ruolo orchestrante delle emozioni, in Parisi, F., Primo, M. (ed.), Natura, comunicazione, neuro filosofie. Atti del III Convegno 2009 del CODISCO, Corisco, Messina 2010: 351- 354 [http://hdl.handle.net/10807/66226]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/66226
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact