The studies included in this volume engage with the subject from different angles, and gather a surprising multitude of aspects that act on a variety of levels, but that converge in their factual scope. The presence of Franciscan composers is developed in multiple directions (from musical chapels to publication issues), feeding community activities that belong to the deepest and most authentic levels of Baroque civilization in the Po valley. In addition, the present proceedings scrutinize how the Franciscan composers’ works are often quite original and genuine contributions to the development of taste and style during the Baroque. In the rediscovery and further study of such contributions, inquiries that concentrate on a focused point of view regarding specific people, dynamics, milieus and practices (also of everyday life), and which have often been considered peripheral in traditional historiography, have proven essential. Such close readings, though also oriented towards the contextualization of the numerous (not a priori defined) criteria seems to aim at – using the language micro-history theorists – the redefinition of value hierarchies, and the emergence of unknown scenarios and new questions as a consequence.

Gli studi riportati in questo volume affrontano il tema prescelto da angolazioni diverse, cogliendo una sorprendente pluralita di aspetti che si manifestano su piani distinti, si, ma convergenti nella loro dimensione fattuale. La presenza dei maestri francescani si esplica in tutte le direzioni (dalle cappelle all’editoria), alimentando attivita comunitarie che appartengono al livello piu profondo ed autentico della civilta barocca padana. Questi Atti, inoltre, accertano come le loro composizioni si muovano spesso sotto il segno dell’originalita ed esprimano conseguentemente un contributo reale all’evoluzione del gusto e dello stile del periodo inquadrato. Nella riscoperta ed approfondimento di tale contributo essenziali si sono rivelate quelle indagini che si sono sviluppate da un punto di vista molto polarizzato su figure, dinamiche, ambienti e pratiche (anche della quotidianita), considerate marginali dalla storiografia tradizionale. Questa lettura ravvicinata, ma al tempo stesso orientata alla contestualizzazione sulla scorta di criteri non definiti a priori, pare pretendere – per dirla con i teorici della microstoria – una ridefinizione della gerarchia delle rilevanze, con il conseguente insorgere di scenari inediti e nuove domande.

Padoan, M., Colzani, A., Luppi, A. (eds.), Barocco padano 8. Barocco padano e musici francescani.L'apporto dei Maestri Conventuali. Atti del 16. Convegno internazionale sul barocco padano (secoli 17.-18.), Padova, Basilica del Santo, 1-3 luglio 2013, Centro Studi Antoniani, Padova 2014: 528 [http://hdl.handle.net/10807/66040]

Barocco padano 8. Barocco padano e musici francescani.L'apporto dei Maestri Conventuali. Atti del 16. Convegno internazionale sul barocco padano (secoli 17.-18.), Padova, Basilica del Santo, 1-3 luglio 2013

Padoan, Maurizio;Colzani, Alberto;Luppi, Andrea
2014

Abstract

Gli studi riportati in questo volume affrontano il tema prescelto da angolazioni diverse, cogliendo una sorprendente pluralita di aspetti che si manifestano su piani distinti, si, ma convergenti nella loro dimensione fattuale. La presenza dei maestri francescani si esplica in tutte le direzioni (dalle cappelle all’editoria), alimentando attivita comunitarie che appartengono al livello piu profondo ed autentico della civilta barocca padana. Questi Atti, inoltre, accertano come le loro composizioni si muovano spesso sotto il segno dell’originalita ed esprimano conseguentemente un contributo reale all’evoluzione del gusto e dello stile del periodo inquadrato. Nella riscoperta ed approfondimento di tale contributo essenziali si sono rivelate quelle indagini che si sono sviluppate da un punto di vista molto polarizzato su figure, dinamiche, ambienti e pratiche (anche della quotidianita), considerate marginali dalla storiografia tradizionale. Questa lettura ravvicinata, ma al tempo stesso orientata alla contestualizzazione sulla scorta di criteri non definiti a priori, pare pretendere – per dirla con i teorici della microstoria – una ridefinizione della gerarchia delle rilevanze, con il conseguente insorgere di scenari inediti e nuove domande.
Italiano
Inglese
BRYANT, DAVID; PADOAN, MAURIZIO; GLIXON, JONATHAN; GABBRIELLI, MICHELANGELO; KURTZMAN, JEFFREY; PASSADORE, FRANCESCO; GETZ, CHRISTINE; TORELLI, DANIELE; OLIVATO, TITO; MARI, LICIA; KENDRICK, ROBERT; JEŻ, TOMASZ; KONFIC, LUCIJA; STIPČEVIĆ, ENNIO; COLLARILE, LUIGI; BARNETT, GREGORY; GARGIULO, PIERO; BETTIN, IVANO; MADDOX , ALAN
978-88-85155-98-5
Padoan, M., Colzani, A., Luppi, A. (eds.), Barocco padano 8. Barocco padano e musici francescani.L'apporto dei Maestri Conventuali. Atti del 16. Convegno internazionale sul barocco padano (secoli 17.-18.), Padova, Basilica del Santo, 1-3 luglio 2013, Centro Studi Antoniani, Padova 2014: 528 [http://hdl.handle.net/10807/66040]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/66040
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact