Luigi Malaspina e la ricerca di dati storici filologicamente attendibili