La circolazione inceppata dei giovani talenti italiani