La flessione della produzione commercializzata di latte vaccino del no-stro Paese, iniziata nel luglio 2012, prosegue fino ad ottobre dell’anno se-guente; infatti a partire dal seguente mese di novembre la produzione nazionale evidenzia su base annua, di nuovo, un significativo trend positivo. Pertanto, dopo due campagne consecutive caratterizzate da consistenti aumenti, che portano la produzione da 10,88 a 11,25 milioni di tonnellate, segue un 2012/13 e un 2013/14 con la produzione che scende prima a 11,20 e poi a 11,16 milioni di tonnellate; nella campagna conclusasi il 31 marzo scorso si rileva, in effetti, una flessione rispetto al 2012/13 di 43 mila tonnellate, pari allo 0,4%. Quindi, con riferimento alle ultime due decadi la produzione nazionale della campagna terminata il 31 marzo 2014 risulta inferiore solo a quella delle due campagne precedenti e a quella del 2002/03. Contemporaneamente, prosegue, ad un tasso medio annuo ancora piuttosto sostenuto, ma in costante flessione, pari per l’ultima campagna al 3,6%, l’uscita delle aziende agricole dalla produzione di latte. Tale tasso dall’inizio del nuovo millennio oscilla tra il -9,6% del 2000/01 e il -3,6% della campagna terminata il 31 marzo scorso.

Pieri, R., Mennella, S., Radogna, M., La produzione di latte secondo l'Agea, in Pieri, R. (ed.), Il mercato del latte. Rapporto 2014, Franco Angeli, Milano 2014: 75- 115 [http://hdl.handle.net/10807/64782]

La produzione di latte secondo l'Agea

Pieri, Renato;Mennella, Sandro;Radogna, Mattia
2014

Abstract

La flessione della produzione commercializzata di latte vaccino del no-stro Paese, iniziata nel luglio 2012, prosegue fino ad ottobre dell’anno se-guente; infatti a partire dal seguente mese di novembre la produzione nazionale evidenzia su base annua, di nuovo, un significativo trend positivo. Pertanto, dopo due campagne consecutive caratterizzate da consistenti aumenti, che portano la produzione da 10,88 a 11,25 milioni di tonnellate, segue un 2012/13 e un 2013/14 con la produzione che scende prima a 11,20 e poi a 11,16 milioni di tonnellate; nella campagna conclusasi il 31 marzo scorso si rileva, in effetti, una flessione rispetto al 2012/13 di 43 mila tonnellate, pari allo 0,4%. Quindi, con riferimento alle ultime due decadi la produzione nazionale della campagna terminata il 31 marzo 2014 risulta inferiore solo a quella delle due campagne precedenti e a quella del 2002/03. Contemporaneamente, prosegue, ad un tasso medio annuo ancora piuttosto sostenuto, ma in costante flessione, pari per l’ultima campagna al 3,6%, l’uscita delle aziende agricole dalla produzione di latte. Tale tasso dall’inizio del nuovo millennio oscilla tra il -9,6% del 2000/01 e il -3,6% della campagna terminata il 31 marzo scorso.
Italiano
Il mercato del latte. Rapporto 2014
9788891712615
Pieri, R., Mennella, S., Radogna, M., La produzione di latte secondo l'Agea, in Pieri, R. (ed.), Il mercato del latte. Rapporto 2014, Franco Angeli, Milano 2014: 75- 115 [http://hdl.handle.net/10807/64782]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/64782
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact