Differences and inequalities among individuals and human group have always represented a central topic in the sociological tradition: each human community embed various differences that tend inevitably to transform themselves into social inequalities. In the last years, this topic has gained a centrality in the political agenda of European countries, making the sociological thought a precious repertory for the understanding and the management of those phenomena which pivot the idea of a society as a “system of differences”, in its intertwining with the plot of social inequalities. The volume presents the fundamental concepts and sociological theories concerning the topic of social differences and social inequalities, focusing the attention on the more recent perspectives, and placing the analysis within a European and international framework. The first part describes processes involved in the social construction of differences, their government, their transformation into inequalities and their institutionalization; the contrast of social inequalities, social stratification and social mobility. The second part focus the attention on differences based on gender, age, ethnicity and sexual orientation. The third part takes into consideration the main fields of differentiation in the contemporary society; the educational system, the labour market, the organizations, the family, the political system, the welfare system, the media system, the social control system, new technologies.

Le differenze e le disuguaglianze tra le persone e i gruppi che compongono la società rappresentano da sempre un tema irrinunciabile per la riflessione sociologica: ogni comunità umana incorpora differenze che tendono quasi inevitabilmente a trasformarsi in disuguaglianze. Nel corso degli ultimi anni, questo tema ha fatto prepotentemente irruzione nell'agenda politica dei paesi europei, rendendo il sapere sociologico un repertorio prezioso al quale attingere per comprendere e governare quei fenomeni che ruotano attorno all'idea di società come "sistema di differenze" e al suo intreccio con la trama delle disuguaglianze sociale. Il volume presenta i concetti fondamentali e le principali teorie sociologiche sul tema delle differenze e delle disuguaglianze, soffermandosi in particolare sulle prospettive d'analisi più recenti e innovative, e collocando l'analisi degli argomenti trattati in un quadro europeo e internazionale. La prima parte, di carattere introduttivo, illustra i processi che attengono alla costruzione sociale delle differenze, alla loro gestione, alla trasformazione delle differenze in disuguaglianze, all'istituzionalizzazione e al contrasto delle disuguaglianze, alla stratificazione e alla mobilità sociale. La seconda parte focalizza l'attenzione sulle differenze di genere, d'età, etniche e di orientamento sessuale. La terza parte analizza i principali ambiti di differenziazione della società contemporanea: il sistema formativo, il mercato del lavoro, le organizzazioni, la famiglia, il sistema politico, il sistema di welfare, il sistema dei media, il sistema di controllo sociale, le nuove tecnologie.

Zanfrini, L. (ed.), Sociologia delle differenze e delle disuguaglianze, Zanichelli, Bologna 2011: 351 [http://hdl.handle.net/10807/5690]

Sociologia delle differenze e delle disuguaglianze

Zanfrini, Laura
2011

Abstract

Le differenze e le disuguaglianze tra le persone e i gruppi che compongono la società rappresentano da sempre un tema irrinunciabile per la riflessione sociologica: ogni comunità umana incorpora differenze che tendono quasi inevitabilmente a trasformarsi in disuguaglianze. Nel corso degli ultimi anni, questo tema ha fatto prepotentemente irruzione nell'agenda politica dei paesi europei, rendendo il sapere sociologico un repertorio prezioso al quale attingere per comprendere e governare quei fenomeni che ruotano attorno all'idea di società come "sistema di differenze" e al suo intreccio con la trama delle disuguaglianze sociale. Il volume presenta i concetti fondamentali e le principali teorie sociologiche sul tema delle differenze e delle disuguaglianze, soffermandosi in particolare sulle prospettive d'analisi più recenti e innovative, e collocando l'analisi degli argomenti trattati in un quadro europeo e internazionale. La prima parte, di carattere introduttivo, illustra i processi che attengono alla costruzione sociale delle differenze, alla loro gestione, alla trasformazione delle differenze in disuguaglianze, all'istituzionalizzazione e al contrasto delle disuguaglianze, alla stratificazione e alla mobilità sociale. La seconda parte focalizza l'attenzione sulle differenze di genere, d'età, etniche e di orientamento sessuale. La terza parte analizza i principali ambiti di differenziazione della società contemporanea: il sistema formativo, il mercato del lavoro, le organizzazioni, la famiglia, il sistema politico, il sistema di welfare, il sistema dei media, il sistema di controllo sociale, le nuove tecnologie.
Italiano
978-88-08-19519-7
Zanfrini, L. (ed.), Sociologia delle differenze e delle disuguaglianze, Zanichelli, Bologna 2011: 351 [http://hdl.handle.net/10807/5690]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/5690
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact