«Autorità» e «libertà» nella Chiesa: prospettive patristiche