L'uomo in scena: tra il distruggere e l'accogliere