Campanile e gli altri. La generazione dei critici scrittori