Dopo Nassiryia, non arrendersi al terrorismo