Toti Scialoja. Tempo come gesto assoluto