Il volume esamina la discussa categoria dei reati di pericolo astratto e l'evoluzione "moderna" di tale tipologia di incriminazione: il superamento di limiti-soglia ipercautelativi. Dopo aver analizzato il contributo che saperi diversi da quello giuridico offrono all'analisi del concetto di pericolo e a quello di previsione (e decisione) razionale, il volume ripercorre le tradizionali classificazioni dei reati di pericolo, evidenziando come esse, per un verso o per l'altro, presentino aporie e criticità tali da richiedere un'accurata risistemazione della materia. Viene così fornita una proposta di inquadramento della categoria tradizionalmente più problematica, quella dei reati di pericolo astratto, evidenziando in particolare i vincoli interpretativi da osservare al fine di assicurare il rispetto di principi costituzionali fondamentali, primo tra tutti quello di necessaria offensività del fatto. L'indagine esamina poi quelle figure di reato, frutto della contaminazione del diritto penale con le sollecitazioni provenienti dal principio di precauzione, che si imperniano attorno al superamento di valori-soglia fissati in via legislativa a livelli anche molto distanti da quelli di reale potenzialità lesiva delle condotte. Il giudizio espresso dell'autore è che anche questa versione "rivisitata" di fattispecie penale legata all'esigenza di assicurare protezione dai pericoli della società postmoderna, non sia in grado di mantenere adeguatamente le promesse che formula, in quanto troppo distante dagli standard minimi di legalità costituzionale che devono assistere le norme penali incriminatrici.

D'alessandro, F., Pericolo astratto e limiti soglia. Le promesse non mantenute del diritto penale, Giuffrè Editore, Milano 2012:<<I temi della modernità>>, 424 [http://hdl.handle.net/10807/36690]

Pericolo astratto e limiti soglia. Le promesse non mantenute del diritto penale

D'Alessandro, Francesco
2012

Abstract

Il volume esamina la discussa categoria dei reati di pericolo astratto e l'evoluzione "moderna" di tale tipologia di incriminazione: il superamento di limiti-soglia ipercautelativi. Dopo aver analizzato il contributo che saperi diversi da quello giuridico offrono all'analisi del concetto di pericolo e a quello di previsione (e decisione) razionale, il volume ripercorre le tradizionali classificazioni dei reati di pericolo, evidenziando come esse, per un verso o per l'altro, presentino aporie e criticità tali da richiedere un'accurata risistemazione della materia. Viene così fornita una proposta di inquadramento della categoria tradizionalmente più problematica, quella dei reati di pericolo astratto, evidenziando in particolare i vincoli interpretativi da osservare al fine di assicurare il rispetto di principi costituzionali fondamentali, primo tra tutti quello di necessaria offensività del fatto. L'indagine esamina poi quelle figure di reato, frutto della contaminazione del diritto penale con le sollecitazioni provenienti dal principio di precauzione, che si imperniano attorno al superamento di valori-soglia fissati in via legislativa a livelli anche molto distanti da quelli di reale potenzialità lesiva delle condotte. Il giudizio espresso dell'autore è che anche questa versione "rivisitata" di fattispecie penale legata all'esigenza di assicurare protezione dai pericoli della società postmoderna, non sia in grado di mantenere adeguatamente le promesse che formula, in quanto troppo distante dagli standard minimi di legalità costituzionale che devono assistere le norme penali incriminatrici.
Italiano
Monografia o trattato scientifico
D'alessandro, F., Pericolo astratto e limiti soglia. Le promesse non mantenute del diritto penale, Giuffrè Editore, Milano 2012:<>, 424 [http://hdl.handle.net/10807/36690]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/36690
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact