Emilio Isgrò: L'ora italiana