Il secolo va a macchina, corre a macchina, respirerà in breve a macchina. Il 1906 attraverso le pagine della «Domenica del Corriere»